martedì 7 ottobre 2014

Recensione "The Only Thing to Fear di Caroline Tung Richmond"

Buongiorno cari lettori!
Oggi sono qui per parlarvi di un libro che mi ha lasciato completamente senza parole..

    The Only Thing to Fear
   Caroline Tung Richmond

Inedito in Italia.
Voto: ★★★★★

Trama: (tradotta da me)
Sono passati quasi 80 anni da quando gli Alleati persero la Seconda Guerra Mondiale in una sconfitta schiacciante contro i soldati geneticamente super forti di Hitler.
L'America è stata occupata dai vittoriosi e Zara, una ragazza di sedici anni vive una vita di oppressione dei Territori Americani dell'Est. Sotto le rigide regole dei Nazisti, il governo si sforza di mantenere una razza superiore, che controlla tutto, dai lavori alla genetica. Nonostante il suo sangue misto e senza una posizione sociale, Zara sogna un'America libera di cui ha letto solo nei libri proibiti. Una rivoluzione è in crescita, e un gruppo ribelle sta tramando un colpo mortale. Zara potrebbe contenere la chiave per abbattere il Führer per il bene, ma potrebbe anche essere proprio la cosa che la distrugge, perché quello che ha da offrire ai ribelli è qualcosa che speso tutta la sua vita a nascondere, sotto la minaccia di esecuzione immediata da parte dei nazisti.

Recensione SENZA- Spoiler

The Only Thing to Fear è uno dei libri che ho vinto in un mega giveaway (vi lascio il link del post) ed è il primo che ho appunto letto proprio perché mi aveva incuriosita la trama ma sopratutto la copertina!
La storia è semplice: Adolf Hitler 80 anni prima vinse la Seconda Guerra Mondiale e ora il mondo è governato interamente dai Nazisti. Il territorio è diviso in Impero Nazista, Impero Giapponese e Unione Sovietica.
La protagonista è Zara, una sedicenne "impura", ovvero metà giapponese e metà americana, che vive  una vita "normale" nella Fattoria dello Zio Red ma allo stesso tempo soffre la perdita dei genitori e della migliore amica ebrea. Con al potere il bis-bis-bis nipote di Hitler, le regole stanno diventando sempre più rigide, e i ribelli stanno tremando un grosso colpo. Gli Alleati, ovvero la Resistenza, continuano ad attaccare nella speranza di abbattere l'Impero Nazista.

Questo futuro è veramente spaventoso. Gli impuri americani sono ammassati nelle Terre Americane dell'Est e sono costretti dall'età di 12 anni a lavorare. Invece, gli Ariani, vengono addestrati in scuole speciali per diventare cadetti.
La situazione sociale viene spiegata molto bene, pagina dopo pagina, e vista sotto gli occhi di questa sedicenne è ancora più orribile.
Sebbene la Resistenza cerca in tutti i modi di attaccare il Fuhrer o i Generali in carica, vengono sempre anticipati prima dai Nazisti e uccisi/decapitati senza pietà.
Zara desidera cambiare le cose: desidera entrare nell'Alleanza. Ma il suo sogno viene sempre troncato dalla paura dello Zio, proprio a causa della morte della madre di Zara durante una missione dell'Alleanza.
Nel libro, visto che la lingua dominante nell'Impero è il Tedesco, troviamo molti termini o intere frasi in tedesco. Gli impuri vengono chiamati Untermensch , ovvero sub-umani, o Mischling, ovvero coloro che hanno il sangue misto, e non puro. (Tedesco)
Il motto dei Nazisti, che ritroviamo varie volte nel libro, è "EinVolk, ein Reich, ein Fuhrer" ovvero: "Una Popolazione, Un'Impero, Un Leader" e viene messo in contrapposizione a quello degli Alleati, ovvero: Freedom or Death - Libertà o morte.
Un giorno, nella vita monotona di Zara entra a far parte il figlio del Generale Eckhart, Bastian, che sconvolgerà la vita di Zara.

Ho completamente divorato questo libro. La storia scorre molto veloce e lo stile dell'autrice è veramente fluido e piacevole.
La Seconda Guerra Mondiale è sempre stato il mio argomento preferito in storia, non perché sono nazista-fascista o altro, ma perché l'argomento è interessantissimo, e mi esalto sempre quando leggo un libro inerente all'argomento.
I personaggi sono tutti caratterizzati perfettamente e li ho amati quasi tutti. Mi capita spessissimo di odiare le protagoniste femminili, ma questa mi è piaciuta tantissimo. E' coraggiosa, simpatica, ha un cervello, ma sopratutto non è stupida.
In generale, questo libro è un distopico, non tanto storico. Infatti forse questo è l'unico difetto: avrei voluto più elementi storici.
Dico distopico non solo perché è ambientato in un mondo inesistente, ma anche perché ci sono elementi "fantastici". Nella trama fa qualche cenno all'argomento, ma io preferisco non dirvi niente, per non rovinarvi la sorpresa!^^


Infine.. a me è piaciuto tantissimo!^^
Spero vi avervi convinti!=)

6 commenti:

  1. Questo libro sembra moooolto interessante...e molto originale!

    RispondiElimina
  2. Uh, già letto? Così bello? Mi fa piacere, potrei rivalutarlo! ^___^
    Il fatto che l'elemento fantastico sia presente (come sospettavo) è una piacevole conferma: ci farò sicuramente un pensierino! :D

    RispondiElimina
  3. Io amo la storia......!!!!
    ero così curiosa di sapere di soa parlasse questo libro dalla prima volta che l'hai mostrato.... interessante mi piace l'idea che lei si a"Impure" e la divisione in tre regimi.... non leggo spesso in lingua ma ci farò sicuramente un pensierino dopo quest recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non puoi assolutamente perdertelo!=)

      Elimina

Grazie per essere passati nel mio angolino. Se lasciate un segno vi do un biscottino! :3